Cerca una domanda!

Aprile-Cerca_una_domanda.png

Ad Aprile si cerca una domanda! Me ne sono arrivate a mucchi! Così, leggendo e rileggendo ho pensato di sceglierne una tra quelle che seguono....e provare a dare una risposta!

Intanto, ecco le domande che rendono insonni le nostre notti :)

Perché le mie figlie si ammalano sempre di venerdì?
Perché mio marito chiede sempre se abbiamo pagato le bollette usando il noi quando sa benissimo che se lui non l'ha fatto non rimango che io all'appello?
Perché io sono io? (questa me la pongo dalla nascita, vi è mai capitato? avete presente quando la sera si illuminano le finestre del palazzo di fronte, io guardavo dentro alla luce e vedevo altri da me e mi chiedevo sempre Perché vivevo in questa finestra e non in quella...)
Perché vogliamo sempre cambiare chi amiamo?
Perché nessuno ha mai pensato di dare un trofeo a Eva che ha rotto la noia del Paradiso cercando qualcosa? Lei si occupava di ricerca e sviluppo e nessuno l'ha capita!
Perché la maggior parte delle persone non legge più i messaggi "lunghi"?
Perché chi guida con il cappello in testa guida lentamente?
Perché quando voglio parlare con i miei figli non è mai il momento giusto ma quando vogliono parlare loro sono sempre a disposizione?
Perché si trovano più persone che parlano rispetto a quelle che ascoltano?
Perché noi donne non abbiamo ancora imparato ad essere solidali tra noi?
Perché alcuni pensano che per farsi ascoltare bisogna alzare la voce?
Perché ci ammaliamo nel fine settimana?
Perché un individuo di sesso maschile con 2 linee di febbre è moribondo e uno di sesso femminile con 39 di febbre si occupa di tutte le faccende di casa, va a lavorare, prepara una torta e si prende cura del compagno in agonia da raffreddore?
Perché Cenerentola aveva tutti i piccoli animali della foresta ad aiutarla nelle faccende domestiche e a me niente?
Perché non mi vengono le meringhe?
Perché faccio una lista delle attività da fare durante il giorno e non riesco a svolgerle tutte? (ho già provato a ridurre elenco!...non serve)
Perché non mi vengono i biscotti e le chiacchiere si?
Perché le persone cercano sempre di imporre le idee agli altri invece di imparare ad ascoltare l'opinione di un'altra persona?
Perché i bambini piccoli chiedono sempre "Perché?", "cos è'" e ti fanno impazzireeeee?
Perché il prato è verde e il mare è azzurro?
Perché danno la patente a tutti?
Perché esistono tante maniglie diverse per una cavolo di doccia????
Perché abbiamo così tante domande senza risposta?
Perché?come?quando?dove?chi?....quindi????
Perché, in definitiva, fra i tanti che abbiamo, uno è assoluto ? 
Perché la forchetta si chiama forchetta?
Perché quando ci mettiamo il mascara apriamo la bocca?
Perché quando rispondo al telefono mi chiedono: ciao come stai? cosa stai facendo? ........ sto parlando al telefono!!!
Perché ci domandiamo sempre il Perché delle cose?
Perché puoi parlare con una donna della legge della relatività e quando chiedi perché schiaccia il dentificio a metà tubo, ti guarda come fossi pazzo?
Perché appena cambi fila in strada per il traffico,la fila che hai lasciato inizia a scorrere a 100 km orari?
Perché gli amanti degli animali amano i cani ,i gatti gli uccelli e non i crotali?
Perché Adamo, appena vide Eva, ebbe una contrazione allo stomaco,salivazione,insonnia e malessere generale e dopo migliaia di anni il reflusso gastroesofageo ancora lo abbiamo ?
Perché le ingiustizie che facciamo valgono meno delle ingiustizie che ci fanno?
Perché la storia non piace tanto e l'abbiamo scritta noi?
Perché se vediamo un film dove muore il protagonista piangiamo e quando lo leggiamo sul giornale voltiamo pagina?
Perché Emma fa la cacca subito dopo averle cambiato il pannolino?
Perché il server smette di funzionare quando sono in vacanza, il fine settimana o quando sono a casa malato?
Perché il PIL e non il ‪FIL?
Perché sono nato in quest'epoca e qual'è la mia missione?
Perché la musica e la poesia riescono a muovere corde così profonde fino a farci commuovere?
Perché alcune cose che ad altri riescono facilissime, a me non riescono?

Ecco, essendo femmina di nascita, di indole e di talento, risponderò a questa!

Perché puoi parlare con una donna della legge della relatività e quando chiedi perché schiaccia il dentificio a metà tubo, ti guarda come fossi pazzo?

Inizierò con una citazione, una di quelle necessarie ma non sufficienti a dare valore ad una tesi!

Dagli occhi delle donne derivo la mia dottrina: essi brillano ancora del vero fuoco di Prometeo, sono i libri, le arti, le accademie, che mostrano, contengono e nutrono il mondo.

(William Shakespeare)

Perché certamente le donne contengono la relatività ma non il senso della misura, contengono la saggezza ma non sempre il dono di applicarla, contengono l’amore e lo donano senza limiti, anche ai più sciocchi, Perché esse sono nate per amare. Le donne sono pietre preziose incastonate a volte nello stagno, ma non per colpa o distrazione, forse solo per generosità. Le donne conoscono il vocabolario ma usano solo le parole che spesso gli altri amano sentirsi dire. Le donne sono forti e muscolose, ma coprono la forza e i muscoli sotto morbide curve Perché la forza non somigli alla violenza. Le donne sanno cucinare tutti i giorni, ma gli chef della domenica sono i loro uomini. Le donne sanno guardare ma fingono di non vedere, e sanno ascoltare fingendo d’esser sorde. Le donne sono belle e spesso le più belle sono quelle che nessuno guarda. Le donne sono madri anche senza figli, e sono seducenti anche quando allattano. Le donne sono stanche e hanno rughe meravigliose che talvolta stirano Perché chi le ama le ama per la loro pelle liscia. Le donne sanno fare equazioni, a volte barano con i risultati, Perché troppa intelligenza non si addice a mani smaltate. Le donne mandano tutte le sere i figli a lavarsi i denti, e non importa come lasciano il tubetto. Perché loro guardano i denti bianchi. E non vedono altro. Così la prossima volta, quando una donna ti avrà parlato della magia della fisica quantistica, seguila in bagno, guardala mentre si lava i denti schiacciando il tubetto di dentifricio a metà, e pensa a come deve essere difficile dal punto di vista fisico imporre una forza a metà tubo piuttosto che alla sua parte terminale. Ancora una volta lei ti avrà battuto! :))))

E giuro che per tre numeri di Warp non parlerò più di donne....

(Sto incrociando le dita!)

- Cristina