Luglio

IL VIAGGIO

 
 

Tutto inizia in un caffè. Due ufficiali, amici da lungo tempo, si incontrano e bevono molta merissak, birra di mais. Sono Abd-el-Kerim, arabo, e Notis, greco. In quel caffè accade l’irreparabile. Arriva un’almea, Fathma, una danzatrice, per intrattenere i clienti: è una donna superba e splendida ed entrambi gli ufficiali se ne innamorano. La questione è più che spinosa: Abd-el-Kerim è il fidanzato di Elenka, la sorella di Notis. Sono gli elementi fondamentali per l’innesco di una bomba. E la bomba esplode all’istante.
Le descrizioni di Salgari sono così fitte che, nella moltiplicazione dei particolari, ci si allontana dal punto di partenza e d’improvviso siamo catapultati su inseguimenti, rapimenti, imprevisti, paesaggi esotici, animali feroci, amore e desiderio di vendetta. I personaggi sono descritti così analiticamente da diventare tanto reali quanto capaci attraverso coraggio, valore, eroismo, a compiere le azioni più incredibili.


Quando la scrittura spinge il reale fino ai suoi limiti per accumulo, allora sapete di avere tra le mani un romanzo di Salgari. E sapete che, pur non più ragazzi, potete ancora sperimentare l’aria umida della jungla, sfidare eserciti, rapire danzatrici del ventre e diventare eroi.

opera: La Favorita del Mahdi
autore: Emilio Salgari
licenza: Creative Commons "Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale", http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/


Sorgente:
http://www.liberliber.it/
Libro in altri formati